Regola 2: Piazzamento, sollevamento e sostituzione delle miniature

2.1. Piazzamento delle miniature che superano una linea dell'area di gioco

2.1.1. Piazzamento delle miniature che escono dall'area di gioco, ma non dalla superficie di gioco

2.1.1.1. Una miniatura che ha superato una linea laterale o di fondo senza uscire dalla superficie di gioco rimane dove si è fermata e resta in gioco. La miniatura può essere utilizzata in qualsiasi momento.

2.1.1.2. Se la miniatura si ferma a non più di 21 mm dalla linea, cioè a una distanza inferiore al diametro della palla, è possibile forzare una rimessa laterale, un calcio d'angolo o una rimessa dal fondo su di essa.
Se la miniatura si ferma a 22 mm o più dalla linea, non è possibile forzare alcuna
rimessa laterale, calcio d'angolo o rimessa dal fondo su di essa.

2.1.1.3. Per essere assolutamente certo se è possibile forzare o no, l'attaccante, a condizione che la palla sia ferma, può chiedere all'arbitro se una miniatura del difensore può essere forzata.
In questo caso, deve essere seguita la seguente procedura:

Espressione dell'arbitro: Verifica della possibilità di forzatura! (Verifying forcing possibility!)

Azione dell'arbitro:
a. L'arbitro interrompe il gioco e permette l'esecuzione di un marcamento difensivo non ancora effettuato.

b. Misura la distanza tra la miniatura e la linea con una palla di riserva o
uno speciale cartoncino largo 22 mm, quindi informa i giocatori se è
possibile forzare o no la miniatura in questione.

c. L'arbitro darà il segnale per la ripresa della gara dicendo: “gioco!”
(“play!”)

2.1.1.4. Se l'attaccante forza una miniatura senza aver prima chiesto la verifica della possibilità di forzatura, e se l'arbitro ha il minimo dubbio su tale possibilità, quest'ultimo deciderà contro l'attaccante.

2.1.2. Piazzamento delle miniature che escono dalla superficie di gioco, ma non dal tavolo di gioco, senza toccare le barriere

2.1.2.1. Non appena la palla si sarà fermata, una miniatura uscita dalla superficie di gioco e rimasta sul tavolo di gioco senza aver toccato le barriere sarà posizionata dall'arbitro sul limite interno della superficie di gioco, in corrispondenza della più vicina linea laterale o di fondo rispetto al punto
ove si è fermata.

2.1.2.2. Dopo essersi fermata al di fuori della superficie di gioco, una miniatura non è in gioco e non può essere utilizzata nuovamente fino a quando non sia stata posizionata dall'arbitro come descritto sopra.

2.1.2.3. Una miniatura è considerata uscita dalla superficie di gioco non appena una qualsiasi parte della sua base tocca il tavolo di gioco.

2.1.2.4. E' consentito ad una miniatura uscire temporaneamente dalla superficie di gioco se non rimbalza contro le barriere. La miniatura può quindi essere utilizzata normalmente.

2.1.2.5. La seguente procedura sarà seguita immediatamente quando la palla si sarà fermata:

Espressione dell'arbitro:
Piazzamento! (Placing!)

Azione dell'arbitro:
a. L'arbitro interrompe il gioco e piazza/solleva le miniature.

b. L'arbitro permette l'esecuzione di un marcamento difensivo non ancora
effettuato.

c. L'arbitro darà il segnale per la ripresa della gara dicendo: “gioco!”
(“play!”)

2.1.2.6. Se uno dei giocatori viola la procedura descritta sopra:


In caso di infrazione:
Espressione dell'arbitro:
Colpo irregolare – calcio di punizione (Illegal flicking - free-flick)

Punizione:
a. Calcio di punizione dal punto dove il giocatore che commette l'infrazione
ha colpito a punta di dito irregolarmente. Vedi regola 11.

b. Calcio di punizione dal dischetto del rigore se l'infrazione è stata
commessa nell'area di rigore. Vedi regola 11.1.

2.1.2.7. Poiché la miniatura è piazzata a più di 21 mm dalla linea, non è possibile forzare alcuna rimessa
laterale, calcio d'angolo o rimessa dal fondo su di essa.

2.1.3. Piazzamento delle miniature che rimbalzano contro le barriere, ma non escono dal tavolo di
gioco
2.1.3.1. Non appena la palla si sarà fermata, una miniatura che ha rimbalzato contro le barriere sarà
piazzata dall'arbitro sul limite interno della superficie di gioco, in corrispondenza della più
vicina linea laterale o di fondo rispetto al punto ove si è fermata.
2.1.3.2. Dopo aver rimbalzato contro le barriere, una miniatura non è in gioco e non può essere utilizzata
nuovamente fino a quando non sia stata posizionata dall'arbitro come descritto sopra.
2.1.3.3. Dopo aver rimbalzato contro le barriere, una miniatura non può interferire con il gioco e toccare alcuna miniatura e/o la palla prima che sia stata piazzata correttamente.

In caso di infrazione:
Espressione dell'arbitro:
Rimpallo – back / calcio di punizione (Rebound - back / free-flick)

Punizione:
a. Back per aver toccato una miniatura ferma e/o la palla ferma. Se il back è
richiesto, l'arbitro riposizionerà tutte le miniature coinvolte e/o la palla
nelle loro precedenti posizioni e permetterà l'esecuzione di un
marcamento difensivo non ancora effettuato. Quindi, darà il segnale per
la ripresa della gara dicendo: “gioco!” (“play!”)

b. Calcio di punizione dove la miniatura che ha rimbalzato ha toccato una
miniatura in movimento e/o la palla in movimento. Vedi regola 11.

c. Calcio di punizione dal dischetto del rigore se la miniatura che ha
rimbalzato ha toccato una miniatura in movimento e/o la palla in
movimento nell'area di rigore. Vedi regola 11.1.

2.1.3.4. Se una miniatura che ha rimbalzato si ferma sull'area di gioco ed è colpita dalla palla prima che possa essere posizionata correttamente, il possesso della palla non cambierà poiché la miniatura è considerata un oggetto neutrale.

2.1.3.5. La stessa procedura del punto 2.1.2 deve essere usata per piazzare la miniatura.

2.1.3.6. Poiché la miniatura è piazzata a più di 21 mm dalla linea, non è possibile forzare alcuna rimessa laterale, calcio d'angolo o rimessa dal fondo su di essa.

2.1.4. Piazzamento delle miniature che escono dal tavolo di gioco

2.1.4.1. A condizione che la palla sia ferma, una miniatura che è uscita dal tavolo di gioco sarà piazzata dall'arbitro sul limite interno della superficie di gioco, al di fuori della linea laterale sul lato dove è uscita dal tavolo di gioco, all'altezza della linea di centrocampo.

2.1.4.2. La stessa procedura del punto 2.1.2 deve essere usata per piazzare la miniatura.

2.1.4.3. Poiché la miniatura è piazzata a più di 21 mm dalla linea laterale e non è completamente in un quarto di campo, non è possibile forzare alcuna rimessa laterale su di essa.