Regola 8: Il portiere

8.1. Manipolazione

8.1.1. Il portiere sarà piazzato l'asticciola che sporgerà dal retro della porta stessa.

In caso di infrazione:
Espressione dell'arbitro:
Manipolazione irregolare – calcio di punizione (Illegal manipulation - freeflick)

Punizione:
Calcio di punizione dal dischetto del rigore. Vedi regola 11.

8.1.2. Il portiere non può essere mosso rapidamente prima che la miniatura dell'attaccante abbia toccato la palla.

In caso di infrazione:
Espressione dell'arbitro:
Manipolazione irregolare – calcio di punizione / calcio di rigore (Illegal manipulation - free-flick / penalty flick)

Punizione:
a. Calcio di punizione dal dischetto del rigore per la prima infrazione del portiere. Vedi regola 11.

b. Calcio di rigore per ogni successiva infrazione del portiere o se la regola
è stata infranta intenzionalmente. Vedi regola 12.

8.1.3. Ogni tocco della palla da parte del portiere è considerato come aver giocato la palla, anche quando devia un tiro dell'attaccante. Il portiere, pertanto, non è mai considerato come una miniatura passiva.
In ogni caso, una rimessa dal fondo sarà assegnata al giocatore se il suo
portiere devia un tiro irregolare nella propria porta (vedi 7.2.2) o oltre la linea di fondo (vedi 15.1.1).


8.1.4. Ogni tocco ininterrotto della palla da parte del portiere, anche quando devia semplicemente un tiro, permette al difensore di eseguire un marcamento difensivo. Vedi regola 6.2.


8.1.5. Il portiere non può toccare la palla più di tre volte di seguito finché:

a. La palla è stata giocata da un'altra miniatura dell'attaccante.

b. Il possesso della palla è cambiato.

In caso di infrazione:
Espressione dell'arbitro:
Manipolazione irregolare – calcio di punizione (Illegal manipulation - freeflick)

Punizione:
Calcio di punizione dal dischetto del rigore del giocatore che commette
l'infrazione. Vedi regola 11.1.

8.1.6. L'asticciola del portiere è una parte integrante dello stesso e può essere utilizzata per parare o giocare la palla.