10.6. Ostruzione

10.6.1. Un giocatore non può ostruire fisicamente il suo avversario sull'area di gioco o al di fuori della stessa con qualsiasi parte del suo corpo allo scopo di impedire l'esecuzione di un colpo a punta di dito.

In caso di infrazione:

Espressione dell'arbitro: Ostruzione – calcio di punizione (Obstruction - free-flick)

Punizione:
a. Calcio di punizione dal punto dove si trova la palla al momento
dell'infrazione. Vedi regola 11.

b. Calcio di punizione dal dischetto del rigore se la palla si trovava nell'area
di rigore al momento dell'infrazione. Vedi regola 11.1.

10.6.2. Esempi di infrazioni:

10.6.2.1. L'attaccante impedisce l'esecuzione di un marcamento difensivo tenendo o mettendo la sua mano sul campo di gioco senza essere in procinto di colpire a punta di dito una miniatura.

10.6.2.2. Il difensore ostruisce la visuale dell'attaccante della zona dove la miniatura o la palla sta per essere giocata.

10.6.2.3. Il difensore ostacola fisicamente il gioco dell'attaccante al fine di eseguire il suo marcamento difensivo.

10.6.3. Il caso di un giocatore che ostacola un colpo a punta di dito dopo l'esecuzione dello stesso è
coperto dalle Regole 5.3.2 e 6.2.6.

10.7. Condotta scorretta

10.7.1. Durante i due tempi di quindici minuti, il recupero, il tempo supplementare e i tiri piazzati, i giocatori non possono parlare o gesticolare esageratamente. I giocatori non possono commentare l'incontro, criticare o influenzare le decisioni arbitrali o influenzare l'avversario, l'arbitro o gli spettatori.

10.7.2. I giocatori seguiranno rigorosamente le decisioni dell'arbitro e le sole occasioni per un giocatore di parlare durante un incontro sono:

10.7.2.1. Il giocatore che ha subìto un'infrazione comunica all'arbitro l'intenzione di continuare a giocare: “vantaggio” (“play on”), o di accettare la sanzione assegnata in caso di qualsiasi violazione del giocatore avversario.

10.7.2.2. L'attaccante può chiedere la distanza conformemente alla Regola 2.6: “distanza!” (“distance!”)

10.7.2.3. Entrambi i giocatori possono chiedere all'arbitro di rimuovere la palla e la miniatura prescelta per la battuta allo scopo di eseguire un movimento posizionale prima di una rimessa laterale, un calcio d'angolo o un calcio di punizione. Vedi regola 11.2.2.

10.7.2.4. L'attaccante chiederà all'arbitro il permesso di effettuare un colpo di rientro dal fuorigioco e ne annuncerà l'esecuzione: “Fuorigioco? - Rientro!” (“Offside? - Tick!”)

10.7.2.5. Entrambi i giocatori possono annunciare la sostituzione di una miniatura o del portiere: “sostituzione!” (“substitution!”)

10.7.2.6. Entrambi i giocatori dichiareranno di essere pronti al tiro o alla parata durante i tiri piazzati: “pronto!” (“ready!”) Vedi regola 17.

10.7.2.7. Comunicazione reciproca tra i due giocatori per coadiuvare l'arbitro in una situazione dubbiosa.

In caso di infrazione:
Espressione dell'arbitro:
Condotta scorretta – calcio di punizione (Misconduct - free-flick)

Punizione:
a. Calcio di punizione dal punto dove si trova la palla al momento
dell'infrazione. Vedi regola 11.
b. Calcio di punizione dal dischetto del rigore se la palla si trovava nell'area
di rigore al momento dell'infrazione. Vedi regola 11.1.

10.7.3. Il giocatore non può comunicare verbalmente con il suo allenatore o con i tifosi. L'allenatore può solo consigliare il suo giocatore con tono di voce moderato. In caso di condotta scorretta dell'allenatore, sarà punito il giocatore corrispondente.

10.8. Perdita di tempo

10.8.1. I giocatori non possono impiegare più tempo di quanto ritenuto necessario dall'arbitro per procedere con il gioco.

In caso di infrazione:

Espressione dell'arbitro:
Perdita di tempo – calcio di punizione (Time wasting - free-flick)

Punizione:
a. Calcio di punizione dal punto dove si trova la palla al momento
dell'infrazione. Vedi regola 11.

b. Calcio di punizione dal dischetto del rigore se la palla si trovava nell'area
di rigore al momento dell'infrazione. Vedi regola 11.1.

10.8.2. Nell'effettuare un tiro in porta, l'attaccante non può impiegare più di 10 secondi per prepararsi all'esecuzione del tiro.

10.8.3. Nonostante la Regola 10.8.2, per l'esecuzione di qualsiasi colpo a punta di dito che non sia un tiro in porta, non bisogna impiegare più di 5 secondi.

10.8.4. La tattica di mantenere il più a lungo possibile il possesso della palla allo scopo di perdere tempo, non sarà punita a condizione che al difensore sia data l'opportunità di riguadagnarne il possesso.

10.8.5. L'arbitro annoterà il tempo perduto e lo aggiungerà come recupero.

10.9. Comportamento scorretto

Quando un giocatore si prepara al tiro, piazzando la sua mano sul tavolo dietro la miniatura preposta, non può effettuare alcuna finta di tiro allo scopo di provocare una reazione del portiere, né può rimuovere la sua mano dal tavolo di gioco finché il tiro non sia stato eseguito.

In caso di infrazione:

Espressione dell'arbitro:
Comportamento scorretto – calcio di punizione (Illegal behavior - free-flick)

Punizione:
Calcio di punizione dal punto dove si trova la palla al momento
dell'infrazione. Vedi regola 11.

Regolamento di Gioco F.I.S.C.T.

Le regole ed i commenti pubblicati in queste pagine fanno riferimento ai documenti ufficiali della http://fisct.weebly.com/. FISCT

La pubblicazione in questo sito è a scopo divulgativo. Per qualsiasi necessità od osservazione fare riferimento agli organi ufficiali.