Il Campo per Subbuteo / CdT

Realizzare il tavolo da gioco per il Subbuteo

Il "campo" da Subbuteo viene di solito fissato stabilmente ad una tavola.

Gli aspetti da tenere in considerazione nella scelta e realizzazione del campo sono fondamentalemnte questi:

  • la disponibilità di spazio per riporlo quando non si gioca
  • il tipo di 'panno' / 'campo' da utilizzare
  • il supporto di legno , in modo che non si incurvi col tempo
  • le modalità di fissaggio del campo al legno

Di solito non si presentano problemi il fissaggio delle porte , i supporti , etc....

 

La disponibilità di spazio

Il Tavolo da gioco occupa circa 105 x 150 cm ed un altezza variabile al massimo 10 cm (spessore tavola + bordi laterali) . 

Quando si gioca si deve avere  attorno lo spazio per muoversi rapidamente , circa 1 metro. 

Supponendo che si utlizzerà una tavola di legno ed immaginando che non abbiamo modo di lasciarlo sempre nel solito posto, l'importante è che abbiamo spazio a sufficienza per riporlo. Più spazio c'è meno cose dovremo smontare/rimontare.

Un secondo aspetto è l'umidità, assolutamente da evitare. Questa infatti può provocare l'imbarcamento del legno e anche influenzare il comportamento del campo fissato sopra (scorrevolezza della pallina).

Per evitare che il legno si imbarchi (durante il gioco e quando riposto) dobbiamo usare una tavola abbastanza spessa , ad esempio 1 cm e creare una semplice intelaiatura sui lati, sia in lunghezza , che in larghezza.

Per evitare avvallamenti o altri problemi sul fondo di gioco, e bene evitare di porre viti nella parte di tavola corrispondente all'area di gioco. Quindi le viti sono sui lati. Se oltre alle viti si usa della colla , la struttura sarà più rigida.

IMPORTANTE: una tavola di legno tende ad imbarcarsi non solo per effetto del proprio peso, ma anche per il diverso effetto dell'umidità sulle 2 facce.

Ad esempio se da una parte la tavola è verniciata e da una parte no, oppure se sotto è legno a vista e sopra c'è un campo rivestito in gomma/plastica, l'umidità sarà assorbita dal legno in modo diverso ed una faccia tenderà ad 'arricciarsi'.

Se si utilizzano campi rivestiti in gomma/plastica, conviene proteggere con una mano di vernice tutta la tavola, sopra e sotto.

Diversamente da quello che si può pensare non è necessario utilizzare il 'costoso' compensato marino per ridurre l'imbarcamento dovuto all'umidità. Il compensato marino resiste all'acqua nel senso che le colle con cui è realizzato non si sciolgono, ma questo non  gli impedisce di imbarcarsi.

Il truciolato va' bene , ma a seconda del campo che ci si monta sopra dobbiamo assicurarci che sia perfettamente liscio.

Altri materiali equivalenti al legno (MDF, etc..) dovrebbero andar bene allo stesso modo.

Materiali come il metallo, il marmo, etc... non li consideriamo perchè un po' "insoliti" per questo utilizzo.

Se vogliamo un tavolo spostabile e facilmente caricabile in macchina, occhio alle misure ed al peso.

Per giocare poi saranno sufficienti 2 classiche caprette del Brico, per appoggiarlo. I più esigenti possono usare una 'livella' (o uno Smarphone con 'App' livella) per verificare il corretto posizionamento e la mancanza di pendenza.

Inutile dire che il posto dove si gioca dovrebbe essere ben illuminato , possibilimente da sopra il centro del campo, senza vento, polvere, etc. etc....

La scelta del panno / campo

I campi si suddividono in almeno 3 categorie:

  • campi tipo panno in cotone
  • campi tipo Astropitch
  • campi con soluzioni particolari

Quale scegliere?

I criteri di scelta si basano su questi aspetti:

  • scorrevolezza (di giocatori e pallina)
  • regolarità del prato e delle righe
  • stendibilità (facilità di fissaggio con assenza di irregolarità)
  • omologazione FISCT / Old Subbuteo / etc.. ovvero utilizzo nelle rispettive competizioni
  • (ovviamente costo e gusto estetico)

I Campi in cotone / Tessuto Subbuteo

I campi in cotone o comunque in tessuto sintetico analogo sono gli eredi del 'vecchio' campo in Cotone Subbuteo. Sono solitamente i più economici (10 - 20 euro).

Si fissano al campo con puntine e/o scotch biadesivo solo sui bordi. Se col tempo si forma una piega possono essere stirati.
Generalmente le righe sono malfatte in rilievo, ovvero ostacolano la palla.
Nelle competizioni FISCT si trovano raramente e quindi chi vuol fare le gare è bene che si alleni su altri campi.
Sono invece molto utilizzati nei tornei Old Subbuteo in alternativa all'Astropitch.
Sono molto adatti a principianti ed in tutte le situazioni in cui non conviene spendere cifre eccessive perchè il campo sarà sicuramente maltrattato (bambini, tornei in giardino, al mare, etc ....).

I Campi da CDT Astropitch , Extreme Works

I campi tipo Astropitch sono realizzati su una specie di moquette verde e sono invece gli eredi  del modello di campo di livello superiore del Subbuteo che aveva questo nome (adesso non è più in produzione). 

Gli Astropitch originali sono utilizzati nei Tornei Old Subbuteo.

I campi tipo Astropitch generalmente sono omologati FISCT e sono utilizzati nei vari tornei. Il più affermato nelle competizioni è l'Extreme Pitch di Extreme Works, ci sono poi altri produttori e come usato si possono ancora trovare degli Astropitch originali, peraltro ancora utilizzati da diversi club di CDT.

A detta di molti e per prova personale il migliore è 'Extreme Pitch di Extreme Works. Ha infatti la caratteristicha di soffrire meno di altri l'umidità e al tatto fa un'ottima impressione. Le righe sono regolari e ben fatte, le miniature e la palla scorrono bene , ma senza esagerare.
Ci sono alcune versioni dell'Astropitch ad esempio, troppo dure e la palla scappa via come se si giocasse direttamente sul legno....

Questo tipo di campo richiede una certa cura (come tutti) nel fissaggio alla tavola.

In sostanza questo è il tipo di campo che da maggiori soddisfazioni a tutti i giocatori.

Il Campo Zeugopitch

Nella categoria Campi di tipo vario annoveriamo lo Zeugopitch , campo che ha buone caratteristiche , ma che fa' (purtroppo) storia a se'. E' realizzato in neoprene (tipo le mute da sub) il che lo rende robusto, facilmentente stendibile, lavabile, etc. etc. ma completamente diverso dagli altri.

Chi si allena su questo campo sarà svantaggiato quando gioca poi sui campi più comuni (amici, club , tornei...).
Detto questo è un ottimo campo, apparentemente soffice, regolare. Le miniature ci scorrono meno che su altri tipi e la palla procede più lentamente.